fbpx
La formazione ufficiale Red Hat

Red Hat Remote Exams, la mia esperienza!

Fabio Felici
Fabio Felici
RHCE

E se fossimo noi a decidere quando e dove dare l’esame?

In quale giorno della settimana, in quale ora, stando a casa oppure in trasferta. Immaginate quanto è bello poter sostenere quella che è per noi una prova impegnativa sulla nostra sedia da lavoro, con il nostro PC con cui ormai siamo confidenti, in un ambiente che ci è totalmente familiare.

Ebbene si, grazie a questa opportunità che ci mette a disposizione Red Hat è finalmente possibile!

Per molti che si approcciano per la prima volta a questo concetto può capitare che si storca il naso. Principalmente perché è una cosa nuova, a cui non siamo abituati.

Ma la domanda principale a cui voglio andare a rispondere è

Cosa mi aspetto da un esame remoto Red Hat?

Quello che avrò davanti sarà il classico esame che Red Hat propone, ovvero un esame performance oriented.

Quando l’esame partirà avrò una mia workstation remota su cui lavorare, dove è possibile metterci a nostro agio installando i tools con cui di solito lavoriamo e ci sentiamo più confidenti.

Dopodiché si farà il nostro esame, nei tempi previsti e dal tipo di esame che stiamo affrontando.

Quali sono le FASI di un esame remoto Red Hat?

Ora andiamo a riassumere il nostro esame in 5 step

  • Preparazione della workstation
  • Schedulazione dell’esame
  • Preparazione della stanza
  • Svolgimento dell’esame
  • Risultati finali
Preparare la workstation

La preparazione della workstation è la prima fase essenziale che consiste nel preparare un ambiente live su chiavetta USB con l’immagine ISO che Red Hat ci mette a disposizione per fare il nostro esame. L’ambiente live che avremo a disposizione si limita solamente ad eseguire un test di compatibilità sul nostro hardware e sulla nostra connessione.

Noi di Extraordy abbiamo preparato per voi una serie di video utili per eseguire il setup della chiavetta USB

Schedulazione dell’esame

Schedulare l’esame è semplicissimo ed immediato!

Abbiamo preparato questa guida per voi per spiegarvi i passi per schedularlo, sono sicuro che vi tornerà molto utile!

https://www.extraordy.com/red-hat-remote-exams/

Preparazione della stanza

Qual è lo stato in cui la nostra stanza dovrà presentarsi al proctor?

Il proctor richiederà come da procedura un controllo completo usando la nostra webcam esterna su tutta la stanza. Ci chiederà di controllare la scrivania, sopra e sotto, ci farà togliere anche qualsiasi oggetto che possa risultare “sospetto“.

Ogni tipo di bigliettino, foglio, quaderno e altri tipi di oggetti cartacei dovranno essere rimossi ed allontanati dalla scrivania.

Io nel mio esame avevo con me solo una bottiglia d’acqua con l’etichetta rimossa, in caso avessi sete. Se si toglie l’etichetta è consentito avere una bottiglia sulla scrivania.

Svolgimento dell’esame

Poco prima di iniziare il nostro esame, ci sarà un colloquio iniziale da sostenere con il proctor che farà le sue verifiche di routine per accertarsi che l’ambiente di esame sia adeguato, inoltro si dovrà rispondere ad alcune domande iniziali per accertarsi l’identità del candidato, per spiegare le regole per lo svolgimento dell’esame e le modalità per fare un break ogni tot ore.

Nel caso in cui ci sia un break di 10/15 minuti durante l’esame, una volta tornati in postazione si dovrà effettuare nuovamente il controllo della stanza e della postazione.

Risultati finali

Un volta scaduto il tempo, la nostra postazione si bloccherà e verrà interrotto l’esame e mandato in analisi.

I risultati del nostro esame arriveranno indicativamente in una o due ore, nel frattempo che aspettate potete benissimo fare avanti e in dietro per casa in preda all’agitazione.

I risultati dell’esame arriveranno via mail sulla nostra mail aziendale, o personale, con il punteggio finale conseguito e la percentuale di obbiettivi completati nelle varie sezioni.

Se il punteggio e maggiore di 210 punti, congratulazioni per aver passato l’esame! Purtroppo se il punteggio è inferiore anche di un punto mi dispiace dirvi che non ce l’avete fatta, ma non vi scoraggiate, noi di Extraordy crediamo ancora in voi e nel vostro esame, perché la condivisione della conoscenza è la nostra mission e saremo lieti di guidarvi in questo percorso insieme!

Info about author
Fabio Felici

Fabio Felici