La formazione ufficiale Red Hat

Le F.A.Q. sui corsi ufficiali Red Hat per il SysAdmin

Marika Bertolotti
Marika Bertolotti
Ti piacerebbe diventare anche tu uno di noi e
pubblicare i tuoi articoli nel blog degli RHCE italiani?

Come training tutor in EXTRAORDY abbiamo il compito di seguire le richieste e rispondere alle domande di tutti gli specialisti IT che vogliono intraprendere un percorso di formazione che porti ad un altro livello la propria conoscenza attraverso i corsi ufficiali Red Hat.

Capita spesso però che ci siano domande più frequenti di altre a prescindere dalla figura professionale che ci contatta o dal livello di competenza già acquisito.

Possiamo distinguere queste domande  in due principali tipologie: 

  • quelle di aspetto “tecnico”  solitamente presentate in un primo momento;
  • quelle di carattere “pratico”, in fase successiva.

Le prime, di carattere tecnico, sono frutto di dubbi circa le attuali conoscenze delle tecnologie utilizzate e dell’esperienza maturata negli anni in un determinato contesto IT.

Per aiutare tutti in questa prima fase, Red Hat ha messo a disposizione un utile skill assessment; un test gratuito online che consigliamo sempre di fare per comprendere il livello delle proprie competenze.

Un altro dubbio che spesso viene posto è quello circa la versione del software su cui verte il corso.

Le nostre sono tecnologie open source e sono mosse dallo spirito del continuo miglioramento.  

Alla base vi è quindi un costante cambiamento fatto di sviluppo delle metodologie e delle tecnologie impiegate.

Il nostro consiglio in questi casi è di cercare di “stare al passo” il più possibile.

Facendo un esempio pratico: se si ha una certificazione ufficiale che risale a due versioni precedenti rispetto a quella attuale  (ad esempio Ho una certificazione RHCSA su RHEL6 e la versione attuale di RHEL è la 8), è molto probabile che farò fatica a rinnovarla oppure ottenerne una nuova. 

Lo stesso vale per i corsi.

I corsi sono strutturati per essere dei veri e propri “percorsi di formazione” divisi per area tematica e figura professionale.  

Tutto dipende dalle competenze finali che ci siamo prefissati di raggiungere.

E’ un po’ come le lingue straniere: c’è chi impara una lingua a livello scolastico ( e sappiamo comunque quanta differenza c’è già tra scuola e scuola…) e chi a livello professionale.  

Dipende dalla necessità o/e dall’obiettivo personale.

Bene, a prescindere dal livello, ci si ritrova magari in un contesto dove per anni non si utilizza questa lingua o si utilizza solo in parte. 

Ecco, solo nei casi dove viene utilizzata costantemente una lingua si ha autonomia di comprensione e produzione.

Ma è davvero sempre così?  No, non necessariamente. 

Perché?  

Ve lo spiego subito. 

Anche le lingue straniere come i nostri corsi, seguono il corso del tempo, i mutamenti della società e l’utilizzo che ne viene fatto.

Ci sono tante parole e tecnologie che ormai sono andate man mano a perdersi, dichiarate ormai “ in disuso” e che sono state sostituite da altre.

Parole e tecnologie più specifiche, che descrivono esattamente un contesto che fino a pochi anni fa non esisteva.

E tutto parte da qui. 

La domanda reale dietro a tutte le altre è: perché ho bisogno di formazione? Perché proprio di un corso specifico?

Noi Tutor, ti faremo domande proprio per aiutarti nella ricerca del percorso più adatto e ti sapremo poi consigliare il corso specifico dal quale iniziare.

“E se poi devo certificarmi? Come funziona?”

“Ma ora che siamo ancora in lockdown, come seguo i corsi?”

“ I corsi da remoto sono “meno completi” ? “ →  con i corsi in Virtual Training è possibile fruire dell’esperienza in aula stando comodamente collegati da remoto ed avere un nostro istruttore certificato Red Hat che risponderà alle domande dal vivo.

“Quindi i testi su cui studiare sono diversi per ogni modalità di corso?”  →  per ciascun corso viene fornito un manuale che è il medesimo per la versione in aula, VT oppure online.

“ Ma sono compresi degli esercizi di laboratorio da seguire “passo-passo” ? “ →  i corsi in VT prevedono l’utilizzo di laboratori ed esempi pratici spiegati dall’istruttore. I corsi online invece prevedono 80 ore di laboratorio ( a consumo) ma nessuna possibilità di correggere il proprio esercizio. Le risposte sono sempre nel manuale.

Da qui parte poi l’organizzazione pratica. Forniamo dettagli sulle modalità che eroghiamo, capiamo insieme quali date possono essere interessanti e diamo consigli sul percorso specifico da seguire per ogni singola persona.

Si ma…

“ Quali date sono disponibili?”  —> https://www.extraordy.com/calendario

“ Come mi iscrivo?”  —> chiedi direttamente a noi 🙂 Scrivici a : training@extraordy.com

Info about author
Marika Bertolotti

Marika Bertolotti