IL BLOG DEGLI RHCE ITALIANI

Come funziona un esame certificazione Red Hat?

Gaetano La Rosa

“come funziona un esame certificazione Red Hat?”
“Cosa troviamo in aula nel momento in cui affrontiamo l’esame?”

Sono domande che ci siamo posti tutti, io per primo
nel lontano 2002 quando ho frequentato il mio primo esame certificazione.

Adesso voglio proprio raccontarvi qual è l’esperienza
di un esame certificazione Red Hat.

Bene, la prima cosa da dire è che gli esami Red Hat sono
“performance oriented” ciò vuol dire che misurano il risultato.

Cosa significa?

Significa che il tema
d’esame ci chiederà di installare, configurare e tunare – ovviamente
l’argomento del nostro esame stesso – e
verrà misurato il risultato!

Non ci saranno domande alle quali rispondere ma
assolutamente cose da fare!

Quindi applicazione pratica della nostra
conoscenza sui sistemi. Avremo una
macchina virtuale sulla quale testare
simulare un ambiente di produzione reale e
l’esame vuole valutare esattamente
questo.

E come verrà valutato il risultato?

sono esami performance oriented quindi
varrà esattamente il risultato ottenuto.

Ciò vuol dire che verrà misurato
esattamente il risultato richiesto nella
domanda, quindi se il tema d’esame mi chiede di
installare un sistema in un determinato
modo verrà verificato esattamente
questa cosa.

Oppure facciamo un esempio
molto banale: se il tema d’esame chiede
che sia presente l’utente “pippo” sul
sistema che abbia una specifica UID,
verrà testato se sul sistema esiste
l’utente tipo con quella specifica UID.

Questo significa “performance oriented”,
non ci sono domande alle quali
rispondere ma cose pratiche da fare.

Una cosa alla quale fare molta attenzione è il tempo.

Il tempo durante l’esame non è troppo
e non è poco. E’ giusto quindi lo dobbiamo
gestire nel miglior modo possibile.

Quindi il nostro approccio sarà avere
un sistema operativo Linux davanti, un chiosco
nel quale sarà presente una macchina virtuale.

Tutti i nostri laboratori, tutti i test, tutte le verifiche
ricchieste dal tema esame verranno
svolte sulla macchina virtuale.

Avremo il tema d’esame presente su una pagina web
e dovremo applicare tutte le richieste sulla macchina virtuale.

Attenzione: il nostro obiettivo durante l’esame è
– ovviamente – certificarci.
Per poter
superare un esame di certificazione dobbiamo ottenere un
punteggio pari o superiore al 70%
– quindi maggiore o uguale 70%.

Questo significa che dobbiamo
focalizzarci fortemente sull’obiettivo
maggiore o uguale 70 per cento.

Non dobbiamo per forza fare il 100 per cento
anzi cercare di fare troppo a volte può
essere un problema dobbiamo focalizzarci
in modo totale sul raggiungere il nostro
obiettivo cioè fare un punteggio
maggiore o uguale al 70 per cento.

Una volta completato l’esame – dopo tre giorni
lavorativi americani – arriverà il
risultato. Arriverà un’email con lo
score – quindi il punteggio – che su base 300.

Quindi su 300 punti dovremo fare
almeno 210 punti per superare l’esame
Ed ovviamente il PASS o NOPASS. Insieme con
il PASS (risultato) ci sarà il certification number
e il PDF dell’attestato della certificazione.

Quindi il nostro obiettivo – di nuovo – è fare almeno
il 70% focalizzarci sulle cose che
abbiamo ben chiare riguardo al tema
d’esame – e non saltare cose che ovviamente
saranno correlate tra di loro.

Importante: fare i test di reboot!
una cosa molto semplice e banale ma di
una importanza fondamentale.

Simulando un ambiente di produzione il
sistema verrà testato dopo un reboot
– come esattamente un ambiente di
produzione reale – quindi dobbiamo
assolutamente fare i test di reboot
durante l’esame stesso e
sicuramente almeno un test di reboot
negli ultimi venti minuti.

Troppe volte ho visto fallire un esame per un piccolo
errore
, magari in una fstab ad esempio
che compromette il boot del sistema e
quindi l’intero esame prende zero punti. Molta molta
attenzione a questo aspetto.

Come sapete la formazione ufficiale Red Hat
in italia è erogata da EXTRAORDY.

Noi siamo la formazione ufficiale Red Hat
e per qualunque approfondimento e
dettaglio scrivici una email a training@extraordy.com.

Contattaci e ne parleremo, vedremo di
approfondire quelli che sono gli
argomenti legati alle vostre necessità
ed in particolar modo a quale
certificazione puntare con quale
percorso di formazione.

Ci vediamo in aula. A presto!

Info about author

Gaetano La Rosa

RHCA Trainer & Solution Architect

Prenota subito il tuo corso ufficiale Red Hat

GUARDA I CORSI